Devozione Settembre - Chiesa a Villa Borghese Roma

IMMACOLATA
a villa borghese
Chiesa di
Santa Maria
Immacolata
Rettoria a villa borghese
a Villa Borghese
Immacolata
SANTA MARIA
Santa Maria
Rettoria
RETTORIA
a Villa Borghese
a VILLA BORGHESE
Vai ai contenuti

devozioni SETTEMBRE

devozione storia preghiera
CONGRESSO EUCARISTICO
preghiera supplica
1.
dal 5 al 12 settembre 2021
52° Congresso Eucaristico Internazionale a BUDAPEST
tema: "Sono in te tutte le mie sorgenti"
L’Ungheria fa parte dell’Unione Europea dal 2004 e ha profonde radici cristiane.
Il suo primo re, santo Stefano (1000-1038), ha introdotto il popolo ungherese nella comunità dei popoli cristiani dell’Europa.
 
Che cos’è un Congresso eucaristico?
 
Un Congresso eucaristico si deve considerare come una statio, cioè sosta di impegno e di preghiera a cui una Chiesa locale invita la Chiesa universale, le altre Chiese della regione o del mondo intero, per approfondire insieme qualche aspetto del mistero eucaristico e per tributare pubblica venerazione allEucaristia, secondo il Rito della comunione fuori della Messa e culto eucaristico
 
Il primo Comitato permanente per i Congressi Eucaristici Internazionali è nato in Francia nella primavera del 1881 con la benedizione di Leone XIII. Esso raccoglieva i frutti dell’apostolato di san Pierre-Julien Eymard, «apostolo dell’Eucaristia» (1811-1868) e di altre eminenti figure come il beato Antoine Chevrier (1826-1879), Léon Dupont (1797-1876) e Gaston-Adrien de Ségur (1820-1880). Il tutto attraverso l’intuizione e l’impegno della signorina Émilie Tamisier (1834-1910) il cui progetto di pellegrinaggi eucaristici si era trasformato progressivamente nei Congressi delle Opere eucaristiche chiamati d’allora in poi «Congressi eucaristici».
 
Fin dagli inizi il loro scopo è quello di «far sempre meglio conoscere, amare e servire Nostro Signore Gesù Cristo nel suo Mistero Eucaristico» attraverso la promozione e la celebrazione periodica dei Congressi eucaristici internazionali. A partire dal primo celebrato a Lille, 1881, i Congressi eucaristici internazionali si caratterizzarono come manifestazioni pubbliche destinate a stimolare la fede dei cattolici nella «presenza reale», ad accrescere lo zelo per la devozione all’Eucaristia soprattutto fuori della Messa e a proclamare la regalità sociale di Cristo.

Chi convoca il Congresso eucaristico?
Il Santo Padre convoca un Congresso eucaristico internazionale nella sede proposta ordinariamente da una Conferenza episcopale nazionale.

Quali sono le finalità di ogni Congresso eucaristico internazionale?
Con l’impegno dei Delegati nazionali e diocesani – e, dove esistono, dei Comitati nazionali – con l’appoggio delle Conferenze episcopali e dei vescovi, la celebrazione di un Congresso favorisce iniziative che hanno lo scopo di incrementare la comprensione e la partecipazione al Mistero eucaristico in tutti i suoi aspetti: dalla celebrazione al culto eucaristico fuori della Messa (es. processioni, adorazioni, altre forme di devozione) fino alla irradiazione nella vita personale e sociale.

le componenti essenziali per la celebrazione di un Congresso eucaristico?
Al centro di ogni Congresso la celebrazione eucaristica, fonte e culmine dell’intera vita cristiana. Le celebrazioni della Parola di Dio insieme con le diverse forme di catechesi, contribuiscono ad analizzare i vari aspetti del Mistero eucaristico suggeriti dal tema del Congresso. La possibilità di pregare in comune e di adorare il Santissimo Sacramento in chiese determinate permette l’interiorizzazione di questi temi. Infine, la processione eucaristica offre alla fede eucaristica una dimensione pubblica e sociale.

dalla rivista: "La vita in Cristo e nella Chiesa", n 5 settembre-ottobre 2021, EDITRICE: Provincia italiana Pie Discepole del Divin Maestro
Via Portuense 739 - 00148 ROMA  Redazione: Tel. 06.65.68.61.22 - vitaincristo@piediscepole.it - www.pddm.it

 
IL LOGO DEL CONGRESSO
Il tema del Documento
«Sono in te tutte le mie sorgenti»
(Salmo 87,7).
L’Eucaristia:
«fonte della vita e della missione cristiana» ha ispirato il logo che costituisce la rappresentazione visiva del tema del Congresso.
Il logo vincitore è opera di un’artista grafico di 78 anni, János Lampert.

La sorgente che scaturisce dalla raffigurazione dell’Eucaristia si divide in quattro rami facendo riferimento alla diffusione della Buona Novella che ci è stata trasmessa dai quattro evangelisti.
L’acqua della sorgente sfocia nel fiume raffigurato come un’onda che simboleggia l’attività della Chiesa nella diffusione del Vangelo.
I colori seguono le tradizioni della pittura delle icone sacre, raffigurando così la Trinità: il rosso è il colore del Padre, il giallo (oro) è il colore del Figlio, mentre il celeste è quello dello Spirito Santo.

Il logo scelto per illustrare il tema del Congresso è immediatamente comprensibile.
Dai segni eucaristici del pane e del calice sgorga una sorgente d’acqua che discende e fluisce in onde che richiamano il fiume Danubio che attraversa Budapest e molti Paesi d'Europa.
È l’acqua viva che sgorga dal mistero pasquale di Cristo e si riversa sul mondo per guarire, purificare e donare vita.

dalla rivista: "La vita in Cristo e nella Chiesa", n 5 settembre-ottobre 2021, EDITRICE: Provincia italiana Pie Discepole del Divin Maestro
Via Portuense 739 - 00148 ROMA  Redazione: Tel. 06.65.68.61.22 - vitaincristo@piediscepole.it - www.pddm.it
le ICONE del mese
ISTITUZIONE DELLA "EUCARESTIA"
torna a LITURGIA
realizzato da PDP con WebSite X5 pro
CONTATTI
MENU
Cell  393 445 8444

Chiesa Rettoria Maria Immacolata
                    a villa Borghese
Piazza di Siena
00197 ROMA
Torna ai contenuti